la tecnologia

Blockchain

Slide

La tecnologia blockchain (o tecnologia di codifica a blocchi) è considerata una delle innovazioni più importanti avvenute in ambito informatico negli ultimi trent’anni. Si tratta di un protocollo che permette genericamente di automatizzare e decentralizzare in maniera sicura qualsiasi transazione digitale su ampia scala.

Concepita nel 2008 come fondamento del protocollo Bitcoin, la blockchain ha saputo guadagnare ormai una sua neutralità e autonomia funzionale rispetto alle originarie applicazioni di natura finanziaria: è divenuta così un paradigma computazionale e organizzativo a se stante, che può adattarsi efficacemente alle più svariate esigenze gestionali.

Funzionamento

La blockchain consiste in un registro digitale contenente tutte le transazioni che siano mai state eseguite nell’ambito di un medesimo network. Questo registro è mantenuto collettivamente da tutti i nodi del sistema e aggiornato in tempo reale. Le transazioni sono raccolte in blocchi, condivise e convalidate dai nodi attraverso una prova algoritmica automatica, che viene eseguita automaticamente e senza necessità di intervento umano o autorità centrale.  Una volta convalidato, il blocco di dati è conservato da ciascun nodo e concatenato al blocco precedente attraverso un timestamp.

La procedura di codifica a blocchi – da cui l’espressione blockchain, ovvero catena di blocchi – costituisce l’elemento rivoluzionario di questa tecnologia, in quanto rende i dati informatici sicuri, permanenti e inalterabili rispetto a eventuali errori tecnici involontari o manomissioni arbitrarie di terze parti.  Il timestamp infatti fornisce prova certa e non ripudiabile circa la data di creazione, l’origine, il contenuto, la sicurezza e l’integrità di dati e transazioni.

Di conseguenza:

  • nessun dato del registro può essere arbitrariamente modificato, cancellato  o sostituito senza invalidare il sistema: qualsiasi forma di manomissione o errore è resa subito visibile;
  • la validità legale di documenti e transazioni è resa incontestabile dalla prova algoritmica, che non consente alterazioni;
  • i costi gestionali e infrastrutturali relativi alla sicurezza e alle procedure di convalida, conservazione e condivisione dei dati possono essere ridotti.

Vantaggi applicativi

In virtù del suo altissimo potenziale trasformativo, si ritiene che la blockchain sia una disruptive innovation, in grado di mutare radicalmente il mondo dell’impresa, dei servizi, della pubblica amministrazione, della finanza e della governance globale nel prossimo decennio.

I settori di applicazione sono numerosissimi, perché è una tecnologia che può essere progettata per le più diverse esigenze operative.  La blockchain infatti può contenere dati ed eseguire istruzioni relative a documenti, contratti, proprietà e asset digitalizzati di qualsiasi tipo. Può essere quindi utilizzata per decentralizzare e automatizzare in maniera sicura qualsiasi transazione, scambio di valore o di dati.

I vantaggi sono considerevoli in termini di efficienza, automazione, riduzione di tempi e costi dei flussi di lavoro, maggiore resilienza e sicurezza infrastrutturale, privacy e condivisione dei dati tra i partecipanti del sistema.

This post is also available in: Inglese